Dieci vini della Campania da abbinare al ragù napoletano!

di Luciano Pignataro


C’è chi aspetta il freddo per funghi e tartufi e chi per il ragù napoletano: una preparazione lunga, un piatto strutturato, soprattutto se completato con pecorino e un pizzico di forte, certamente impegnativo. E allora abbiamo bisogno di vini altrettanto rossi e forti che abbiamo la caratteristica di ripulire il palato e rilanciare la voglia di mangiare. Ecco la nostra idea attingendo dal panorama campano, fermo restando che alternative valide non mancano certo in nessuna regione italiana

Moio – Moio 57
Ecco il primo abbinamento che ci viene in mente. Da uve primitivo, meglio se non troppo invecchiato, questo rosso iconico dell’azienda di Mondragone si presta perfettamente all’abbinamento con il ragù per la sua potenza e la sua esibizione muscolare. Provare per credere.

Gennaro Papa – Campantuono Falerno del Massico DOP
Restiamo ancora in zona, come non citare il poderoso primitivo di Papa, l’azienda di Falciano del Massico oggi diretta dal bravissimo Antonio. Caratteristiche simili, ovviamente, al precedente, forse solo una maggiore suadenza olfattiva che lo rende meno rustico ma altrettanto efficace del precedente.

Sclavia – Granito Terre del Volturno IGP
Cambiamo vitigno, pensiamo allora al Casavecchia, antica uva dell’Alto Casertano che è stata riscoperta da una ventina d’anni. Anche qui l’aspetto principale è la potenza, l’alcol, la differenza con i rossi da primitivo la presenza dei tannini si sente e non sta affatto male con il ragù napoletano.


Boccella – Rasott Irpinia Campi Taurasini DOC
Andiamo tra i monti irpini in cerca di ruspanti aglianico, rossi più freschi e tannici. Immediato il riferimento a questo rosso base della piccola azienda Boccella, di cui amiamo moltissimo il Taurasi. Ma in questo caso spendiamo questo rosso non solo perché più abbordabile economicamente, ma per la sua straordinaria efficacia. Anche in questo caso consigliamo le ultime annate.

De Gaeta – Irpinia Campi Taurasini DOC
Ci muoviamo verso il comune di Castelvetere sul Calore e proviamo questo rosso da Aglianico pensato da Vincenzo Mercurio. Una piccola produzione per appassionati, in questo caso la beva è meno rustica, i tannini più morbidi ma ficcanti, decisamente in equilibrio con l’alcol e sostenuti da una vibrante acidità che ripulisce il palato.

Il Cancelliere – Gioviano Aglianico Campania IGT
Ora a Montemarano, dove troviamo questa piccola azienda contadino fondata da Soccorso Romano e gestita da tutta la famiglia. Il buon “manico” di Antonio de Gruttola si vede proprio con questa bottiglia, legno grande, vino non filtrato. Un Aglianico sincero ed efficace, dotato di una spinta incredibile e adatto a questo abbinamento.

Cantina Giardino – Nude Aglianico Campania IGT
Stesso vitigno, stesso enologo per il quale non nascondiamo la nostra simpatia nell’interpretazione che è capace di dare con l’Aglianico. Utile proprio se pensato vicino ai piatti tradizionali come in questo caso. La freschezza e i tannini lavorano bene alla grande per equilibrare nel palato il boccone. Non resta che provare!


Tempa di Zoé – Zero Paestum IGT
Dall’Irpinia al Cilento, territorio  che ha adottato l’Aglianico con convinzione da molti anni. Questa storica etichetta pensata da Bruno De Conciliis e Vinny D’Orta esprime un rosso di potenza assoluta, adatta al ragù napoletano ma anche alle varianti campagnole belle robuste che vedono l’inserimento di altre carni.

Casa di Baal – Aglianico di Baal Colli di Salerno IGT
Questo rossa nasce sulle colline vicino Salerno da agricoltura biologica adottata in tempi non sospetti, ma come metodo di rapporto con il territorio. Un Aglianico più morbido rispetto a quelli che abbiamo selezionato ma ugualmente efficace soprattutto grazie alla freschezza tonica della beva che è molto efficace nell’abbinamento con il cibo.

I Cacciagalli – Sphaeranera Roccamonfina IGT
Volendo inserire un Pallagrello Nero, scegliamo questo, molto rustico, pensato da questa azienda che si ispira ai principi biodinamici. Il vitigno si esprime in maniera irruente e decisa, lavorato e affinato in anfora. Esprime un gusto molto interessante e tipico, riconoscibile. Ecco perché lo potete abbinare al ragù sfruttando le sue virtù gastronomiche.



AdSense

Smart Home

About Guaripete Magazine 1929 Articles
Guaripete Solutions is SEO Agency in Charlotte North Carolina, with personalized SEO Consulting Services, Small and Medium Business Social Media Marketing Services, and Website Builder Experts oriented to our Customers